La mia poesia preferita: ZACCARIA GALLO

 

NELLA POSA DEL CAFFЀ

 

La realtà densa di malinconie

leggi nella posa del caffè

o è appello alla fantasia

col senso d’un sorridente invito

la veggenza nel fondo della tazza

o un aiuto all’innocenza

che s’inabissò nella carrozzina

quando fummo bambini?

 

I lamenti oggi hanno forma

di grano e d’un catalogo di perle

segni invocazioni paure sbavature

 

Un navigare nel golfo del dolore

la corda della leggerezza fra le mani

aggrappate tra vita e morte

conservando tracce per il futuro

breve indecifrabile tessuto

 

Là immagini tenere o urlanti

inaspettate s’incontreranno

con la tensione di cariche pistole

che illuminano di spari e scoppi

la luce della sera prima che la notte

macchi di buio le albicocche